TECNICHE E
TECNOLOGIE



Una passione per la qualità che è quasi ossessione.
Scelte naturali e sostenibili.
Voglia continua di migliorarsi ed un amore incondizionato per la sperimentazione e la natura.
68
VIGNETO PARTICELLA 68
1
VIGNETO COLBERTALDO
2
VIGNETO RUA DI FELETTO
3
VIGNETO ROLLE
4
VIGNETO FARRÒ
Valdobbiadene DOCG
Prosecco Superiore
Prosecco DOC
Treviso
Vini Fermi
DOC e IGT
Vini Sperimentali
IGT
Olio Extra Vergine di Oliva
IN VIGNETO

Un vigneto sano, sostenibile ed in equilibrio con il proprio ambiente offre un prodotto di livello qualitativo superiore, garantito dall'unicità di ogni singolo vigneto. Infatti la "biodiversità” si esprime in un sistema naturale in cui la terra è "viva” ed auto-sostenibile, non ha bisogno cioè di nutrimenti dall'esterno perché li produce da sola. Sono quindi esclusi concimazioni chimiche e con letame animale.
L'unico concime organico è dato dal sovescio invernale una volta falciato ed interrato in primavera e lavorato dai microorganismi del terreno.
Non effettuiamo diserbo né irrigazione.Coltivare la vite in questo modo richiede più tempo e lavoro manuale, ma da un vigneto in sintonia col suo ecosistema si ottengono uve e i vini molto più autentici che sanno esprimere molto meglio le caratteristiche peculiari del loro territorio.
Queste viti, infatti, sviluppano radici più profonde. In questo modo le sostanze nutritive del sottosuolo conferiscono alle uve una mineralità molto più intensa ed esse crescono in modo più omogeneo raggiungendo una maturazione con un contenuto zuccherino più basso.
Ecco perché da queste uve scaturiscono vini più armonici nel gusto, equilibrati, eleganti e gradevoli al palato grazie alla complessità del loro carattere.

IN CANTINA

Utilizziamo lieviti naturali, spontanei, indigeni, non selezionati. Vendemmiamo da sempre solo con le cassette.
Non usiamo tramogge, non effettuiamo la pigiatura né la diraspatura ma subito la pressatura soffice. Otteniamo infine lo spumante direttamente dal mosto, tecnica laboriosa e lunga che applichiamo da oltre 10 anni, con autoclavi refrigerate.
01. SFALCIO DELL'ERBA

Sfalcio meccanico dell’erba. Quest’ultima viene lasciata sul terreno in modo da dare inizio al processo di degenerazione organica che la porterà a diventare un fertilizzante naturale.
02. SFOGLIATURA

Sfogliatura meccanica della vite e relativa macinatura delle foglie che vengono fatte cadere sul terreno divenendo così fonte di concimazione naturale. L’operazione serve principalmente per dare aria e luce ai grappoli così rimangono più sane e raggiungono una maturazione più completa ed uniforme.
03. CIMATURA

La cimatura asporta gli apici dei germogli in eccesso, questo da maggiore vigoria ai grappoli e ne sviluppa appieno le propietà e la maturazione dando meno resa ma maggiore qualità al vino. I tralci tagliati vengono lasciati sul terreno a decomporsi per fertilizzarlo naturalmente.
04. DISERBO MECCANICO

Movimentazione del terreno erboso mediante l’utilizzo della zappatrice interceppo che consente il diserbo meccanico evitando quindi l’utilizzo di prodotti chimici. Allo stesso tempo l’erba "fresata” viene sotterrata e diventa concime organico per le viti.
Vigneto
Vendemmia
Cantina
Raccolta delle olive